26/06/11

God Save Dekaro - 30

Ladies and Gentlemen... in diretta dal pisciatoio dell'universo... la trentesima puntata diiii gooood saaave dekarooooo!
Trentunesima, ad esser precisi, perche' una si chiama 8 e mezzo. Allora, velocemente vi riassumo in 3 parole tutto quello che e' successo in queste 3 settimane: pioveva, pioveva, pioveva. Fra l'altro vi immaginerete tiepidi temporali estivi, giusto per farsi 4 risate al parco, macche', un cacchio di freddo, bisognava uscire ancora con la giacca. A dire il vero pero' oggi e' finalmente risbucato il sole, ha fatto molto caldo e la gente si e' riversata terrorizzata per le strade gridando cos'e' quella palla gialla in cielo?? Cos'e'!?
Che poveri sfigati, io vi dico la verita', mi sto veramente rompendo le cosiddette, e non solo per il clima, proprio in generale, a iniziare dal fatto che sono quasi due anni ormai che ogni mattina mi devo svegliare per chiudermi in un ufficio a fingere di lavorare. Cioe' quanto vuole durare ancora 'sto scherzo? Quasi quasi prendo armi e bagagli e me ne torno proprio li' da voi... arrivederci e grazie a quest'isola nordica, "tant e kiavat mie maggia fatt", intendo metaforicamente, nel mio caso poi totalmente metaforicamente, era una frase che si sentiva di tanto in tanto dalle nostre parti da loschi figuri che cosi' dicendo millantavano di aver ormai provato tutte le esperienze e di essere quindi pronti alla morte.
Ah, c'e' anche un'altra frase arcaica che mi e' tornata in mente in questi giorni. Siccome ho finalmente preso la decisione di iniziare a tagliarmi i capelli da solo, quel poco che c'e' da tagliare insomma, ho comprato una macchinetta, mi sono fatto coraggio e me li sono fatti. Bene, sono usciti un po' "a mozzk e ciuccio", come si soleva dire.
Poco fa invece, e cosi' capirete pure perche' sto un po' nervosetto, sono andato a giocare ai cavalli a un ippodromo che sta proprio affianco casa, appena si esce dalla mia via c'e' questo Windsor Racecourt. Non c'ero ancora mai stato e siccome e' domenica e come vi ho detto e' uscita una bellissima giornata ho pensato che era giunto il momento. Una sfiga totale, che ne parliamo a fare. Non ne ho azzeccato uno e addirittura l'ultimo su cui ho puntato, tale Samarinda, numero 12, io ci speravo, ci speravo... eccoli pronti alla partenza... non si e' capito come, e' uscito solo lui dalla griglia scalpitando come un pazzo e facendo pure cadere il povero fantino che per fortuna non si e' fatto nulla. Poi ha iniziato a correre solitario avanti e indietro senza che nessuno riusciva ad acciuffarlo. Finche' l'hanno preso, l'hanno tirato fuori dalla pista e buonanotte. Squalificato. Ma mannaggia kella grande padania e mammt (no, questa non e' un'altra frase arcaica, l'ho appena inventata al momento).
Vabe', comunque sia e' stata una giornata molto piacevole, il posto e' bellissimo, un parco verde verde circondato dal fiume. Mi sono risucchiato tutto il sole possibile. Vincero' la prossima volta.

Metto qualche foto appena fatta li'.


E' tempo di scommettere!


Fatemi sognare!



Mai una gioia.



Fatemi sognare!!



Mank pu cazz



All'interno dell'ippodromo c'erano le giostre, con famigliole felici. Qui c'e' una mamma che voi definireste MILF eh?? Pippaioli che non siete altro.



Il castello di Windsor dall'interno.



Una porta del castello.



La stanza dove vivo adesso (un po' alla Aldo Moro).



L'aeroporto di Heathrow.


Infine qualche foto dei tifosi che giungono a Wembley per la finale di Champions fra Barcellona e Manchester United. Sono stato li' intorno a respirare un po' l'atmosfera.



Tifose del Manchester arrivano a Wembley Park.


Lo stadio di Wembley



Pre-partita a bigliardino fra tifosi del Manchester e tifosi del Barcellona!


Bene, e ora vi annuncio che quest'ultime foto che avete visto saranno le ultime da parte mia che hanno a che fare col mondo del calcio. Infatti, decisione drastica, non lo seguiro' mai piu'. E non c'entra solo l'ennesima sconfitta del Benevento ai play-off, tanto e' vero che, per compensare, il Milan ha vinto lo scudetto, ma mettendo tutti i pesi sulla bilancia ho deciso che per me e' un capitolo chiuso. Di certo questi “scandali” perenni ogni 2 o 3 anni di scommesse e schifezze varie (e che perennemente non si verificheranno mai piu'...) mi hanno spinto a questa triste scelta. Mai piu' “affidare ad un gioco la gioia e il dolore” come diceva il chimico di De Andre', si riferiva all'amore ma e' quasi lo stesso. Infatti e' come una lunga storia d'amore che finisce.
Riporto cio' che ho scritto su facebook in proposito: “Ok amici, basta una volta per tutte con questa stronzata del calcio, insensata e soprattutto squallida. D'ora in avanti concentriamo tutte le nostre energie solo nella lotta politica e per la rivoluzione”.
E questo e' un ordine.


Rispondo ai commenti.
Ciao Eduardo! Accetto lo scambio palla-blob e trottola psichedelica / foto nude Zibuletti. Ti' diro', non e' che muoia dalla voglia di guardarle, ma voglio pubblicarle qui per vendicarmi di quel maledetto maestro che stavolta, rispondendo al quiz, ha rovinato il mio piano geniale! Una trappola perfetta pronta a scattare! E in quanto entita' asessuata ora lo mando un anno intero a Nocera Inferiore... se non lui almeno il suo avatar... che prepari le valige!




Allora alla prossima! Mi sa che sono stato un po' volgare in questa puntata, vabe' ogni tanto ci vuole. Bacioniiii xxx
clicca qui per un post a sorpresa!

1 commento:

Zibuletti ha detto...

torna qui, che siamo pure patrimonio dell'umanità!!!